Ambito della Val di Non      

La Valle di Non si trova nella parte nord occidentale del Trentino ed è attraversata dal fiume Noce. Questa vasta area del Trentino ha una particolare conformazione morfologica: si presenta infatti come una successione di tre altipiani, separati da profonde gole e forre, sul fondo delle quali scorrono corsi d´acqua. La più profonda di queste fenditure è occupata, nei pressi di Cles, dal Lago di Santa Giustina, bacino artificiale creato dall´omonima diga.

La Valle di Non è molto conosciuta per la qualità del suo principale prodotto agricolo, le mele.

Per informazioni
Azienda per il turismo Valle di Non
Via Roma, 21
38013 Fondo, Italia

Tel: +39 (0463) 830133
Fax: +39 (0463) 830161

E-mail: info@valledinon.tn.it 
www.valledinon.tn.it

I campi coltivati a meleto sono anche la caratteristica predominante del paesaggio, che diventano un vero e proprio spettacolo nel periodo della fioritura. A dare un «tocco» alpino al panorama contribuiscono le montagne che la circondano, come la Catena delle Maddalene, il Gruppo del Brenta, il Roen ed il Peller.

Dalla Valle di Non si dirama la Valle di Tovel, che penetra profondamente nel Gruppo delle Dolomiti di Brenta ed è ricompresa nel territorio del Parco naturale Adamello-Brenta: nella Valle di Tovel si trova l´omonimo lago, uno dei più belli del Trentino per la sua incantevole posizione.

Numerose sono le tracce visibili della storia della valle: castelli, palazzi, residenze nobiliari, case affrescate e edifici sacri, tra i quali spicca San Romedio, antico santuario e frequentato luogo di culto.

Bed and Breakfast del
giorno scelti per voi

Garda Trentino, Valle dei Laghi, Valle di Ledro


Valle dell'Adige, Trento, Monte Bondone, Valle di Cembra   e Piana Rotaliana


Valle di Fiemme, parco di Paneveggio


Val di Fassa e Dolomiti orientali


Valle  di  Non, Passo della Mendola e Altipiano Predaia


Valli di  Sole Pejo e Rabbi


Vallagarina, Rovereto e Monti Lessini


Valsugana, Altopiano di Pinè, Valle dei Mocheni, Tesino, laghi di Caldonazzo e Levico


Primiero e Vanoi, Passo Rolle, San Martino di Castrozza, Fiera di Primiero, Tonadico


Giudicarie Val Rendena Madonna di Campiglio

 


Come arrivare in Trentino, il Trentino ti offre, consigli e  numeri  utili, Tips!
Percorsi gastronomici: alcune ricette consigliate  dal Club Bed and Breakfast
Vini tipici trentini, spumanti, grappe da gustare in compagnia
La casa dei prodotti trentini: Palazzo Roccabruna
Lascia un messaggio nel nostro libro degli ospiti

Chiedi un'offerta a tutti i Bed  & Breakfast aderenti!
 

 


Busolli Claudia
DON Via Roen, 8  Camere 3 - Posti letto 7 Telefono 0463 875338 Scrivi: beb.bc@cheapnet.it
Moggiol Corrà Cristina

SMARANO - Via Ottone Brentari, 12  3 Camere - posti letto 7 Telefono 0463 536374 Scrivi a: info@fam-corra.com
Vai al sito: www.fam-corra.com

Cavareno

Immerso nei prati e boschi dell'altipiano, Cavareno propone ai suoi visitatori un'offerta ricca di cultura, natura e sport.

Il programma culturale offerto dalle associazioni del luogo esprime al meglio la lunga storia di Cavareno, che da insiediamento reto-romano si sviluppò sotto il Principato Vescovile e la successiva annessione all'impero Austroungarico. Ogni anno a inizio agosto, a ricordare il periodo della Charta della Regola (l'antico ordinamento comunale), si celebra la Festa della Regola, con tanti momenti culturali, di spettacolo e gastronomici: Cavareno si trasforma in un vero borgo medioevale.
Per gli appassionati sportivi sono disponibili campi da tennis a cielo aperto e la nuova tennis hall, campi da pallavolo e pallacanestro, sentieri ed un percorso vita.

Cles

La cittadina di Cles è il centro della Valle di Non. Si trova a 650 m di altitudine sulla sponda occidentale del Lago di Santa Giustina, all'imbocco della Val di Sole, e conta circa 6500 abitanti.

Il ritrovamento della "Tavola Clesiana", emanata dall'Imperatore Tiberio Claudio nel 46 d. C., testimonia il conferimento della cittadinanza romana alle antiche popolazioni delle valli. Una copia dell'editto è esposta al Palazzo Assessorile di Cles.
La posizione geografica di Cles è ideale per chi vuole scoprire le numerose ricchezze della natura e cultura delle valli di Non e di Sole, tra cui le montagne delle Dolomiti di Brenta, dell'Ortles e della Mendola. Il Lago di Santa Giustina offre possibilità per la pratica di sport nautici, dalla vela al canottaggio e allo windsurf, e della pesca sportiva.
Cles è praticamente circondata dai frutteti che producono le famose mele della Valle di Non (D.O.P.). E' uno spettacolo veramente particolare vederli in fioritura tra la fine di aprile e metà maggio. Il Consorzio Melinda, con i suoi oltre 5000 soci coltivatori, produce ogni anno 300.000 tonnellate di mele:
Golden Delicious, Red Delicious e Renetta Canada sono i nomi delle varieta' più coltivate.
 

Coredo

Un luogo avvolto nella tranquillità ed inserito in un contesto panoramico un po' particolare, è questo il villaggio di Coredo nel cuore della Valle di Non.

Posto nel centro della Val di Non, Coredo si trova su un soleggiato altopiano le cui pendici sono coltivate a meleto. Numerose le passeggiate attraverso boschi e campi e i piccoli laghetti, che ben si prestano a chi vuole trascorrere delle giornate all' insegna della natura e del relax.
Per riscoprire i boschi nella loro immensa bellezza consigliamo i percorsi ai monumenti vegetali di Coredo: alberi secolari testimoni di tanti avvenimenti della storia.
Tra i siti di particolare interesse il Castello di Coredo, il Castel Bragher e il Palazzo Nero con l'antica "sala del giudizio”, un ciclo di affreschi fra i più notevoli dell'intera regione trentina.

Don

Il villaggio di Don è disteso su un altopiano morenico sulle pendici occidentali del Monte Roèn nell'Alta Valle di Non.

Il paese è suddiviso in Villa di Sopra, Villa di Mezzo e Villa di Sotto, mentre ai Brusadi è sorta la nuova espansione residenziale e turistica. Da segnalare la chiesa parrocchiale dedicata a S. Brigida ed alcune case del paese, tra le quali Casa Simbeni e Casa Endrici, casa natale dell'arcivescovo Celestino Endrici, che resse l'arcidiocesi di Trento dal 1904 al 1940.
Da Don parte anche un sentiero per il Santuario S. Romedio, costituito da un complesso di costruzioni formato da ben cinque chiesette che si arrampicano su un obelisco di roccia alto quasi 100 metri. Secondo la tradizione l'eremita S. Romedio si era rifugiato in una piccola grotta proprio sulla sommità di questa rupe.

Fondo

Fondo è il capoluogo dell'alta Valle di Non. Inserito nell'altipiano noneso, movimentato da verdi colline e valli profonde, vanta una posizione veramente invidiabile.

Il Canyon del Rio Sass è da pochi anni percorribile grazie a passerelle e scalette, per scoprire acque vorticose, cascate e marmitte dei giganti, fossili, stalagmiti e stalattiti.
Di grande fascino e bellezza naturale è il lago Smeraldo, un bacino artificiale a nord della valle. Realizzato in tempi recenti sbarrando il corso del Rio Fondo, il lago è diventato l’orgoglio della comunità. Un'altra curiosità è il lago di Santa Maria o lago Tret nei pressi dell’abitato di Tret, frazione di Fondo.
D'inverno si parla di Fondo soprattutto quando si pensa alla Ciaspolada - la più particolare tra le manifestazioni invernali trentine, con un grandissimo successo di partecipanti. I concorrenti corrono sulla neve calzando delle racchette da neve (ciaspole in dialetto locale). Negli ultimi anni il numero degli iscritti è salito sopra le 6000 persone - oltre a tanti abitanti della Valle vi partecipano sportivi da tutta Europa, dall'America e dall'Africa.

Livo

Posto a circa 740 mt. di altezza s.l.m. il villaggio di Livo si trova nel cuore dell'Altopiano del Mezzalone, tra le incisioni dei torrenti Pescara e Barnes.

Villaggio tra i più antichi della valle, Livo è cosituito dalle frazioni di Preghena, Varollo e Scanna.
Da segnalare è la Residenza della Toresela dall'aspetto rinascimentale su predisposizione medievale. Tre sono le chiese di valore: la Chiesa Pievana della Natività di Maria nella frazione di Varollo, la Chiesa di S. Antonio nella frazione di Preghena e la Chiesa di S. Martino, edificio molto antico d'origine romanica. Numerose sono le tracce di affreschi databili al XV secolo.
Nei pressi di Livo in magnifica posizione panoramica si trova il Castello di Zoccolo. Fu residenza fortificata molto antica, sede della famiglia De Zucolo di Livo e poi affidata ai Thun.

Ruffrè

Il paese di Ruffré si trova sul lato orientale della Valle di Non, e comprende anche il Passo Mendola, da dove si scende verso la Val d'Adige, in territorio sudtirolese.

Con il Passo Mendola, Ruffré divenne località turistica di fama in tutto l'impero austroungarico intorno al 1900. A testimoniarlo, alberghi e ville borghesi ed imperiali costruite intorno al passo. Nel 1903 venne inaugurata la funicolare della Mendola, che collega il paese di Caldaro con il passo permettendo di salire di 850 m in pochi minuti. La strada statale della Mendola, che dai paesi di Appiano e Caldaro in Alto Adige porta a Ruffré, con le sue strette tornanti, è stata per decenni luogo di importanti gare automobilistiche.

Il Monte Penegal offre una vista panoramica spettacolare sulla conca di Bolzano, la Val d'Adige, le Dolomiti, Merano, la Valle di Non, le Dolomiti di Brenta, fino all'Ortles. A pochi km dal paese di Ruffré si trova il Santuario di S. Romedio, una insieme di chiesette sovrapposte unite da una ripida scala di 131 gradini

Rumo

In un ambiente prettamente alpestre ai piedi delle Maddalene si sviluppa la Valle di Rumo. Numerose le attività sportive, dalla mountain bike allo sci alpinismo.

Rumo è il nome dato all´insieme delle 9 frazioni anticamente chiamate "cappelle": Mione, Corte Inferiore, Placeri, Marcena, Corte Superiore, Scassio, Mocenigo, Cenigo e Lanza.
Percorrendo le vie delle frazioni si notano diverse testimonianze di un glorioso passato. Le vicende della storia più recente sono da ricercarsi nelle numerose testimonianze, ancora presenti, sparse su tutto il territorio: dai capitelli votivi risalenti alle pestilenze del 600 ai dipinti sulle case private.
Gli appassionati della natura vi troveranno un mondo tutto da scoprire, dalle escursioni alle gite in mountain bike, la raccolta dei funghi e lo sci alpinismo.

 

Sarnonico

Posto su un vasto altipiano panoramico dell´Alta Anaunia, Sarnonico è un attrezzato centro turistico e sportivo.

Favorito dal clima asciutto e dalla posizione soleggiata, Sarnonico è una notevole località di soggiorno soprattutto estivo.
Da segnalare un campeggio con 520 posti, un campo da golf a 18 buche e un centro sportivo con campi da tennis, calcio, pallavolo, basket, bocciodromo coperto e tennistavolo. Inoltre Sarnonico è il punto di partenza per numerose e comode passeggiate su percorsi boschivi e prativi.
Sarnonico accoglie anche ospiti culturalmente interessati, nascondendo tesori culturali come la parrocchiale di S. Lorenzo e la Chiesa di S. Maria.

 

Bed and Breakfast in Trentino
c/o UNIONE - Via Solteri n. 78 - 38121 - Trento, Italy
Tel 0039 0461-880430 email:  info@bebtrentino.info
 
Modulo richiesta informazioni - prenotazioni
Guest book - Lascia un messaggio nel libro degli ospiti

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul Portale. Ulteriori informazioni